Borse: il Credit Suisse stima l'Eurostoxx 50 a 2.582 pti e l'S&P 500 a 1.439 pti nel 2012

Inviato da Massimiliano Volpe il Mer, 30/05/2012 - 10:50
In relazione ai diversi scenari che si presenteranno nei prossimi mesi il Credit Suisse ha fissato per l'indice Eurostoxx 50 e l'indice S&P 500 una serie di possibili obiettivi di prezzo. La media di queste ipotesi vede per fine 2012 il paniere che raccoglie le blue chip della zona euro a 2.582 punti mentre l'indice Usa a 1.439 punti.
Lo scenario "core" prospettato dagli analisti (probabilità del 55% di realizzazione) ipotizza che nella zona euro venga trovata una soluzione che consenta alla Grecia di non abbandonare l'euro e una crescita della congiuntura negli Usa. Questa ipotesi favorirebbe un target per l'indice Euro Stoxx 50 a 2.711 punti e per l'S&P 500 a 1.530 punti.
Nel caso estremo, che prevede un disfacimento della zona euro (probabilità del 10%), l'indice azionario della zona euro vede una caduta a 1.239 punti mentre l'indice Usa a 950 punti.
La sola uscita della Grecia dall'euro (probabilità del 10%) porterebbe l'indice Eurostoxx 50 a 1.776 punti e l'indice guida di Wall Street a 1.200 punti.
Nel caso ipotetico di una forte crescita economica (probabilità del 15%) il target è fissato a 3.569 punti per l'indice Eurostoxx 50 e a 1.600 punti per l'indice Usa.
Infine per l'ipotesi legata ai soli fondamentali degli Usa (probabilità del 10%) l'obiettivo per l'Eurostoxx 50 è posto a 2.541 punti e per l'S&P 500 a 1.350 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA