1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse: avvio positivo, oggi attesi i dati sul lavoro Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Borse europee, compresa Milano, hanno aperto in rialzo, in scia alle chiusure positive di Wall Street e della piazza azionaria di Tokyo. Oggi l’attenzione del mercato si concentrerà sui dati Usa relativi al mercato del lavoro a settembre, che verranno diffusi nel primo pomeriggio. Persistono le preoccupazioni intorno alla crisi del debito sovrano dell’Eurozona e le incertezze sull’evolversi della situazione in Spagna. Ieri la Banca centrale europea ha lasciato, come previsto, i tassi di interesse fermi allo 0,75% e ha fatto sapere che il piano antispread è pronto per entrare in azione in caso di necessità.

In questo quadro a Londra l’indice Ftse segna un progresso dello 0,39% a 5850 punti, mentre a Francoforte il Dax guadagna lo 0,43% a 7335 punti. Ben impostate anche Parigi, dove il Cac40 sale dello 0,60% a 3421 punti, e Madrid, con l’Ibex in rialzo dello 0,56% a 7856 punti. A Piazza Affari l’indice Ftse avanza dello 0,40% in area 15.600 punti.

Nei primi minuti di scambio gli acquisti si rivolgono soprattutto sul comparto delle risorse di base (STOXX Europe 600 Basic Resources in rialzo di 1 punto percentuale) e su quello energetico (STOXX Europe 600 Oil & Gas +0,90%). Tra i migliori anche il settore delle quattro ruote con lo STOXX Europe 600 Automobiles & Parts che sale dello 0,98%.

Tra i singoli titoli a Piazza Affari, si mette in evidenza Parmalat che svetta in testa al paniere del Ftse Mib con un progresso di oltre 2 punti percentuali. La seguono a distanza Eni e Impregilo (rialzi di quasi l’1%). Tra le peggiori, invece, compare Mediaset e il gruppo Fiat che perdono quasi 1 punto percentuale. Su quest’ultima si è abbattuta la scure di Barclays, che ha abbassato il giudizio a underweight.

L’agenda macro di oggi
Questa mattina si è chiuso l’appuntamento con le banche centrali con la Bank of Japan. Anche la Boj, così come la Boe e la Bce ieri, ha deciso di confermare la sua politica monetaria, mantenendo i tassi di interesse nel range 0-01% e l’acquisto di debito pubblico 80 mila miliardi di yen (dopo l’incremento di oltre 10 mila miliardi di yen disposti lo scorso mese). Ora l’attesa è per i dati sul mercato del lavoro Usa relativi a settembre, che verranno diffusi alle 14.30 ore italiane. Le previsioni sono per un lieve aumento del tasso di disoccupazione all’8,2%, dal precedente 8,1%, e un aumento degli occupati nel settore non agricolo di 111 mila a settembre.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee: partenza fiacca dopo esplosione a Manchester

Le Borse europee, hanno aperto appena sotto la parità, in scia ai ribassi dei listini asiatici con la piazza aizonaria di Tokyo che ha chiuso in moderato calo (-0,30%), peggiorando sul finale dopo la notizia di un sospetto attacco terroristico a Manc…

MERCATI

Borsa di Tokyo chiude in calo dopo esplosione a Manchester

La Borsa di Tokyo ha chiuso in territorio negativo, peggiorando sul finale dopo la notizia dell’esplosione di un ordigno all’Arena di Manchester nel corso di un concerto. Il fatto alimenta una avversione al rischio in un clima già piuttosto teso sul …

MERCATI

Mercati europei contrastati. Tonfo per la belga UCB

Avvio di settimana contrastato per le borse europee: a Londra il Ftse100 ha terminato a 7.496,34 punti, +0,34%, il Dax si è fermato a 12.619,46, -0,15%, e il Cac40 a 5.322,88, -0,03%.

Acquisti sull’euro, che ha aggiornato i massimi da novembre a …