1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse: atteso un avvio negativo all’indomani dei verbali Fed

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ attesa una partenza in calo per le principali Borse europee, compresa Piazza Affari, in scia a una chiusura contrastata di Wall Street dopo che i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve hanno confermato la possibilità di un rialzo dei tassi nei prossimi mesi, senza però fornire dei nuovi elementi determinanti per gli investitori. Questa mattina i listini asiatici si sono mossi per la maggior parte in territorio negativo, con la piazza di Tokyo in moderato ribasso (-0,40%). A pesare sugli scambi nella regione asiatica anche la debolezza della Borsa Thailandese, in deciso calo per il secondo giorno consecutivo sulle preoccupazioni per lo stato di salute del re.
Dal fronte macro oggi si segnala il consueto aggiornamento sulle nuove richieste di sussidio negli Stati Uniti mentre e la pubblicazione dei numeri relativi le scorte di gas e di petrolio. Intanto in Germania l’inflazione, secondo la lettura finale, si è attestata allo 0,7% su base annua, confermando la stima preliminare e le attese degli analisti. L’indice dei prezzi al consumo ha mostrato un +0,1% su base mensile. Per quanto riguarda l’Italia, si attende il via libera del Parlamento al nuovo quadro macroeconomico e di finanza pubblica del governo, passo necessario perché sabato prossimo il Consiglio dei ministri approvi la manovra da 24,5 miliardi di interventi nel 2017. La Camera ha già votato con 355 sì, il Senato è alle ultime fasi del dibattito prima del voto. Tra gli appuntamenti odierni, si segnala l’asta da parte del Tesoro di BTp a 3,7 e 15 anni per un importo totale compreso tra 7 e 8,5 miliardi.