Borse, ad agosto rialzi record per i finanziari europei, male i listini asiatici

Inviato da Massimiliano Volpe il Mar, 04/09/2012 - 08:59
Il mese di agosto che si è appena concluso sarà sicuramente ricordato dagli investitori per i forti rialzi registrati dai listini europei. I timori della vigilia relativi a presunti crolli legati alle tensioni sul debito pubblico dei Paesi periferici della zona euro sono stati fugati dai poderosi acquisti che si sono concentrati sui titoli finanziari del Vecchio Continente. È quanto rilevato dall'index provider STOXX nel consueto report mensile di aggiornamento.

Tra i singoli settori in Europa spicca nel mese di agosto lo STOXX Europe 600 Banks (+7,05%), seguito dallo STOXX Europe 600 Insurance (+6,62%) e dallo STOXX Europe 600 Utilities (+4,16%). Fanalino di coda lo STOXX Europe 600 Basic Resources (-1,5%), che ha preceduto lo STOXX Europe 600 Health Care (-1,43%) e lo STOXX Europe 600 Automobiles & Parts (-0,80%).

A livello geografico spiccano i progressi messi a segno dai principali titoli nel Vecchio Continente con l'indice Euro STOXX 50 in rialzo del 4,94% e lo STOXX 600 che ha registrato un progresso dell'1,87 per cento. Da rilevare invece la brusca battuta d'arresto messa a segno dai mercati asiatici con l'indice STOXX Asia 1200 in calo ad agosto del 2,87%; deboli anche le Borse d'Oltreoceano con l'indice STOXX Americas 1200 in flessione dello 0,14 per cento.

A livello mondiale l'indice STOXX Global 3000 è arretrato dello 0,32 per cento penalizzato soprattutto dalla pesante flessione registrata dallo STOXX Global 3000 Utilities che ha registrato un crollo del 30%. Il settore migliore a livello mondiale è stato lo STOXX Global 3000 Insurance che ha registrato nel mese appena concluso un progresso del 25 per cento.

COMMENTA LA NOTIZIA