1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borsa: nuovo sprint per Ferrari sul Ftse Mib. A Maranello si guarda a “utility vehicle” per raddoppiare utili?

Ferrari ancora in pole position sul Ftse Mib: il titolo della Rossa di Maranello guadagna circa il 3% in scia all’indiscrezione di Bloomberg, secondo la quale Ferrari avrebbe allo studio …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non conosce davvero la parola fine la corsa in Borsa di Ferrari, che oggi guadagna la pole position sul Ftse Mib. Il titolo del Cavallino rampante (miglior titolo del listino milanese) avanza di circa il 3% a 91,75 euro per azione (massimo intraday a 91,95 euro), proseguendo così sulla strada rialzista dopo il buon avvio settimanale in scia alla doppietta Vettel-Raikkonen nel Gran Premio in Ungheria. E il saldo da inizio anno segna una crescita a doppia cifra pari a circa +66 per cento.

A dar gas all’azione le indiscrezioni riportate da Bloomberg News, secondo cui Ferrari avrebbe allo studio la realizzazione di un “utility vehicle” a quattro posti, come parte di una più ampia strategia di espansione (al di là delle tradizionali supercar) per raddoppiare i profitti entro il 2022. In particolare, il piano quinquennale sotto la guida del ceo Sergio Marchionne, che intende ritirarsi nel 2021, punterebbe a superare le consegne oltre il limite autoimposto di 10mila vetture l’anno.

Un’indiscrezione che cattura immediatamente l’attenzione del mercato che nei giorni scorsi ragionava sui conti della Rossa di Maranello che verranno comunicati al mercato domani pomeriggio. Gli analisti di Banca Akros stimano che il secondo trimestre dell’anno si riveli il migliore dell’anno per Ferrari, con consegne stimate a quota 2.341 vetture, pari a un incremento del 5,7 per cento.