1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La Borsa rimbalza e lo spread cala, l’Italia prova a reagire

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna un po’ di fiducia sull’Italia dopo lo schiaffo subito ieri da titoli di Stato e Borsa.

A Milano l’indice Ftse Mib viaggia in prossimità dei massimi di seduta, in rialzo del 3% a 15.528 punti.

Lo spread Btp/Bund è segnalato in forte calo a 531 punti base dai 570 punti cui si attestava questa mattina alle ore 9.

La reazione avviene dopo un avvio di giornata incerto, con tutte le Borse europee che avevano aperto in territorio negativo e un nuovo record dall’introduzione dell’euro per il rendimento del Btp a 5 anni, salito fino al 7,80%.

A Piazza Affari si muove verso l’alto soprattutto il settore bancario, con Unicredit in progresso di oltre 6 punti percentuali in area 0,8 euro, Banco Popolare che riguadagna quota 1 euro in rialzo del 6%, Intesa Sanpaolo e Ubi Banca in rialzo di oltre il 5%, rispettivamente a 6,3 2,3 euro.

Rimbalza anche Mediaset, in rialzo di quasi il 5% sopra i 2,3 euro.

Sembra dunque piacere ai mercati l’ipotesi di un governo di transizione guidato dall’economista ed ex-commissario Ue, Mario Monti. Ipotesi che è stata implicitamente accreditata dalla nomina di Monti a Senatore a vita da parte del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Riscontri positivi anche per l’accelerazione impressa al percorso della Legge di stabilità. Tra domani e sabato il provvedimento dovrebbe essere approvato sia al Senato che alla Camera. A quel punto, Napolitano avvierà l’iter delle consultazioni tra le forze politiche.