1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borsa: Piazza Affari inizia in calo, pesano tensioni globali. Deboli i bancari, bene Ferragamo e Italgas

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di seduta in calo per Piazza Affari. A Milano il Ftse Mib ha iniziato la giornata con una flessione di circa mezzo punto percentuale dopo la chiusura in moderata flessione della Borsa di Tokyo. I mercati mostrano un atteggiamento prudente di fronte alle tensioni geopolitiche in un contesto internazionale più teso con il presidente americano Donald Trump che minaccia altri raid in Siria. E sale l’attesa anche per le elezioni presidenziali in Francia, con il primo turno previsto per il 23 aprile. A livello macro, in primo piano l’inflazione in Gran Bretagna e la produzione industriale nell’Eurozona, ma soprattutto l’indice Zew che misura la fiducia degli investitori tedeschi.

E in questo quadro, il Ftse Mib cede circa lo 0,34% a 20.133,96 punti. A livello settoriale, avvio negativo per i bancari con Mediobanca che lascia sul parte circa l’1%, mentre Intesa Sanpaolo e Banco Bpm che perdono circa lo 0,9 per cento. In controtendenza sul Ftse Mib Ferragamo che guadagna l’1,1% grazie alle positive indicazioni arrivate ieri dalle vendite della francese Lvmh, e Italgas che mostra un rialzo superiore al 2% galvanizzata dalla promozione di Jefferies che ha alzato il rating a buy.