Borsa Italiana: marzo in rosso per Midex e Techstar

Inviato da Redazione il Lun, 11/04/2005 - 12:37
I rialzi della Borsa Italiana si sono fatti meno convincenti nel mese di marzo, caratterizzato da un rallentamento su tutti i mercati internazionali. L'S&P/Mib ha portato a casa un rialzo dell'1,42%, poco sopra il punto percentuale si è attestato il Mibtel mentre hanno addirittura perso terreno il Midex (-1,36%) e il Techstar che ha perso un punto percentuale tondo tondo pur conservando, da inizio 2005, il migliore rialzo rispetto a tutti gli altri indici di Piazza Affari (+15,78%). Tra i titoli del paniere S&P/Mib spicca il settore bancario grazie alla frenesia di operazioni straordinarie al centro dell'attenzione anche ad aprile. Antonveneta è cresciuta a marzo del 13,7% (+29% da inizio 2005), Bnl ha messo a segno un guadagno del 17,7% a marzo recuperando un inizio d'anno negativo (+14,1% il risultato da fine 2004). Bene anche la Banca Popolare di Milano (+12,1% mensile). Allargando lo sguardo a tutto il listino è continuata la corsa di Isagro (+50% a marzo) mentre la Lazio è cresciuta del 63,7% complice il travagliato accordo fiscale. Tra i titoli peggiori sull'S&P/Mib Autostrade, Mediolanum, Saipem, Seat e St Micro che arretrano di oltre 4 punti percentuali e Lottomatica (-6%). La capitalizzazione di Borsa Italiana al 31 marzo 2005 è di 619.750 milioni di euro dai 607.000 di fine febbraio e dai 580.000 di fine 2004.
COMMENTA LA NOTIZIA