1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Borsa Italiana, da domani a venerdì 26 appuntamento con il Tol

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prende il via domani, 25 ottobre, per terminare venerdì, 26 ottobre, ed è come di consueto organizzata da Borsa Italiana la quinta edizione di Trading Online Expo (Tol), l’incontro rivolto ai trader e agli investitori che operano sulla Rete. In particolare, l’evento, cui il pubblico può accedere gratuitamente, è strutturato su misura per i trader professionisti ma soprattutto per i piccoli risparmiatori interessati a conoscere strumenti finanziari più o meno noti come gli Exchange traded fund (Etf), i certificati, i covered warrant e i derivati in generale, grazie a seminari gratuiti organizzati da Borsa Italiana più numerosi corsi di approfondimento dell’Associazione italiana di analisi tecnica (Siat).


Il programma per giovedì 25 ottobre prevede, tra gli altri appuntamenti, dalle 13.00 alle 14.30, in Area Scavi, l’intervento a cura di Massimiliano Volpe di Finanzaonline.com “Analisi Fondamentale: come leggere e capire i bilanci delle società quotate” e, sempre in Area Scavi ma dalle 16.30 alle 18.00, quello di Marco Berton di Finanzaonline.com, dal titolo “Analisi Tecnica: metodi operativi e applicazione al titolo Pirelli & C.”. L’agenda del 25 ottobre è poi scandita da tre convegni che si terranno nell’apposita sala allestita all’interno del Tol e due dei quali saranno incentrati rispettivamente su Etf e opzioni. Riflettori puntati, inoltre, dalle 9.00 alle 10.30, in Sala Gialla, sul seminario “Ig Markets: i mercati gestiti da Borsa Italiana e dal London Stock Exchange”, cui prenderanno parte David Joyce dell’Lse, Alessandro Capuano di Ig Markets e Gabriele Villa di Borsa Italiana. Dei tre convegni in calendario per il 26 ottobre uno sarà dedicato ai certificates, mentre tra i seminari si segnala, dalle 9.00 alle 10.30, in Sala Gialla, quello, sempre sull’argomento, di Bnp Paribas, dal titolo “Investment Certificate, per migliorare le performance di un portafoglio e per ottimizzare il proprio profilo di rischio-rendimento”, con Gian Luigi Pedemonte come relatore.

In attesa che l’evento prenda il via, Borsa Italiana, con la collaborazione dei cinque maggiori broker online italiani, che hanno aderito su base volontaria, ha tracciato il profilo e il comportamento tipico dei trader online del Belpaese. Per quanto concerne i day trader, si tratta – e non è certo una novità! – nel 92,4% dei casi di maschi, che hanno nella maggior parte delle volte (33,2% dei casi passati in rassegna) più di 55 anni e che operano nel Nord Ovest dell’Italia (38%), contro il 23,4% del Nord Est, il 14,7% del Centro e il 23,9% di Sud e Isole. Se invece si prende in esame il segmento dei non day trader, cioè chi fa trading online non operando però tutti i giorni, aumenta la presenza femminile: si tratta di donne in poco più del 10% dei casi. Scende anche leggermente l’età media: nel 25,2% dei casi il non day trader ha una età compresa tra i 45 e i 55 anni, quasi alla pari con gli ultra cinquantacinquenni, che sono presenti per il 24,2%. L’area geografica di residenza è con una maggioranza schiacciante anche questa volta il Nord Ovest, con un 42,6%, contro il 23,2% del Nord Est, il 16,5% del Centro e il 16,8% di Sud e Isole. A livello di strumenti privilegiati, i trader online accordano in misura netta la propria preferenza alle sempre amate azioni italiane, che occupano i portafogli nel 71,6% dei casi, rispetto al 10,6% delle azioni estere, al 5,1% delle obbligazioni corporate, al 4,2% degli Etf, al 4,2% dei Titoli di Stato e al 3,4% dei fondi comuni.