1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Borsa di Sydney: chiusura negativa per il caro greggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il listino australiano chiude in rosso cedendo lo 0,48% a 4.803,21 punti. A pesare il rialzo del prezzo del greggio che è sta ostacolando la ripresa economica. Dal fronte macro, è stato diffuso il dato sul Pil del quarto trimestre che si è dimostrato in linea con le attese. Tra i settori perde quello finanziario e minerario. Fra questi ultimi si è mosso in controtendenza Newcrest Mining, maggiore produttore di oro nel Paese, che ha chiuso in rialzo di quasi due punti percentuali sul nuovo balzo dell’oro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Petrolio in rialzo nel giorno della riunione Opec

Le quotazioni del petrolio sono impostate al rialzo nel giorno della riunione Opec durante la quale dovrebbe essere raggiunto un accordo che prevede l’estensione di ulteriori 9 mesi ai tagli alla produzione annunciati lo scorso novembre. In questo m…

COMMODITY

Petrolio: scorte scendono più del previsto, WTI stabile a 51,4$

Nella settimana al 19 maggio le scorte di petrolio statunitensi hanno segnato un calo di 4,4 milioni di barili attestandosi a 516,3 milioni. Gli analisti avevano stimato una riduzione di 2,4 milioni di barili.

Segno meno anche per gli stock di be…

COMMODITY

Petrolio stabile in attesa del meeting Opec

Stabili le quotazioni del petrolio in attesa del meeting Opec di domani. Questa mattina il prezzo del Wti (riferimento americano) mostra un leggero rialzo dello 0,25% a 51,61 dollari al barile, mentre il Brent (riferimento europeo) si mantiene sopra …

COMMODITY

Oro: prezzi a 1.261 dollari, focus sulle minute di domani

Sostanziale parità al Comex per il future con consegna giugno sull’oro che passa di mano a 1.261,5 dollari l’oncia (+2% nelle ultime cinque sedute). “Ancora una volta, l’oro si trova a riprendere fiato”, ha rilevato Ole Hanson, n.1 per le commodity d…