La Borsa di Sydney chiude sotto la parità, in controtendenza i minerari

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 17/11/2009 - 08:41
Seduta fiacca per la Borsa di Sydney che chiude gli scambi scivolando sotto l'asticella della parità, indebolita dal settore finanziario. L'indice S&P/Asx 200 ha lasciato sul parterre lo 0,5% finendo a quota 4729,42. Tra i titoli, i più colpiti dalle vendite sono state le banche, mentre si sono mossi in controtendenza i minerari. Il gigante dei metalli, BHp Billiton, ha guadagnato 1 punto percentuale a 40,50 dollari australiani, mentre la rivale Rio Tinto è salita dello 0,71% a 73,40 dollari. Tra gli altri minerari, ha brillato Aquila Resources (+2,58%) dopo aver chiarito che la cinese Baosteel verrà a detenere una quota nella società mineraria.
COMMENTA LA NOTIZIA