La Borsa di Sydney chiude in rosso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La piazza azionaria di Sydney archivia la seduta in territorio negativo, in scia alle preoccupazioni degli investitori circa i continui rialzi del dollaro australiano. L’indice S&P/ASX 200 arretra dello 0,84% attestandosi a 4.784,6 punti. Tra i settori, l’aurifero balza del 2%, mentre perdono il finanziario e il comparto delle materie prime rispettivamente dell’1% e dell’1,3 per cento. In evidenza la decisione della Reserve Bank of Australia di lasciare invariato il tasso di riferimento a 4,75 per cento.