1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Borsa Cina: il 2016 si apre con uno stop alle quotazioni per eccesso di volatilità

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il 2016 si è aperto con una novità per la Borsa cinese. Per la prima volta a causa dell’eccesso di volatilità sul mercato e dei forti ribassi è entrato in funzione il meccanismo del ‘circuit breaker’. Le contrattazioni sono state sospese un’ora e mezza prima della chiusura ufficiale. L’indice Csi 300 ha segnato un ribasso di circa 7 punti percentuali sotto quota 3.500 punti mentre lo Shanghai Composite ha perso il 6,9%. La nuova norma che blocca le contrattazioni è stata inserita nel regolamento della Borsa cinese per evitare il ripetersi di quanto accaduto in agosto quando in un giorno il mercato perse 10 punti percentuali di capitalizzazione. Le nuove tensioni sul mercato cinese sono state generate dal dato sulla produzione manifatturiera in dicembre, attestatosi a 48,2 punti, al di sotto delle attese. Un dato inferiore ai 50 punti indica contrazione.