1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bond: sul MOT due nuove emissioni green da IFC (World Bank), offerta curata da Societe Generale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dal 25 ottobre sono in quotazione su Borsa Italiana le prime due obbligazioni green emesse da International Finance Corporation (IFC) supportato in Italia da Societe Generale, che ha curato l’offerta delle due obbligazioni sul mercato italiano. Si tratta della prima emissione in Italia di questo ente sovranazionale, che fa parte del Gruppo World Bank ed è il più grande organismo a livello globale che focalizza la propria attività sul settore privato nei Paesi in via di sviluppo e che per il 2017 ha programmi di finanziamento per un valore di 17 miliardi di dollari Usa.

Denominate in Lira Turca e Real Brasiliano, le due obbligazioni consentiranno la raccolta di nuovi capitali per il finanziamento di progetti green di IFC e consentono agli investitori di prendere posizione sulle valute ad alto rendimento di Turchia e Brasile, attraverso un’obbligazione emessa da un ente sovranazionale. IFC ha il rating massimo attribuito dalle principali società di rating (AAA Standard & Poor’s, Aaa Moody’s e AAA Fitch) e le sue emissioni non sono soggette a bail-in, prevedendo inoltre una fiscalità agevolata al 12,5%.

Le obbligazioni green di IFC, denominate in Lira turca (TRY) e Real brasiliano (BRL) presentano una scadenza di 18 mesi con formato Zero Coupon; sono quindi prive di cedole e la remunerazione è data dalla differenza tra l’importo di rimborso a scadenza e il prezzo di acquisto. Il prezzo di emissione dell’obbligazione denominata in TRY è pari all’88% del suo Valore Nominale, mentre quella denominata in BRL ha un prezzo di emissione pari al 94% del suo Valore Nominale. Alla data di scadenza, l’investitore riceverà il 100% del Valore Nominale che è espresso nella valuta di emissione, quindi TRY o BRL a seconda dell’obbligazione.

L’offerta delle due obbligazioni sovranazionali sul mercato primario è stata curata da Societe Generale in qualità di Dealer e si è conclusa il 17 ottobre. Le obbligazioni sono quotate sul mercato MOT- segmento EuroMOT di Borsa Italiana e sono incluse nella lista dei green e social bond stilata da Borsa Italiana.