1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bond: qualcosa si muove sui governativi Ue, settimana di forti vendite sulla parte lunga

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Settimana di forti vendite sulla parte lunga dei titoli di Stato della zona euro, che hanno risentito delle voci di un eventuale “tapering” del piano di quantitative easing della Banca centrale europea. Rumors smentiti sia dalla stessa Bce sia dalla Bundesbank che però si sono fatti sentire eccome sul mercato secondario. Concetto ribadito anche oggi da Mario Draghi, intervenuto al 34esimo meeting del Findo monetario internazionale.

Il presidente dell’Eurotower ha dichiarato che la Bce continuerà ad acquistare titoli almeno fino a marzo 2017, ma anche oltre se questo servirà per raggiungere il target d’inflazione fissato da Francoforte.

I movimenti più marcati si sono verificati sulle scadenze trentennali. Osservando il grafico del Bund a trent’anni si nota che il rendimento è salito dallo 0,48% di lunedì 3 ottobre allo 0,63% di oggi. A dieci anni il tasso del Bund è tornato questa mattina sopra quota zero: la settimana era iniziata con un rendimento pari a -0,09% e si chiude con un 0,01 per cento.

Rendimento Bund 30 anni

Stesso trend se osserviamo l’andamento settimanale del Btp trentennale: in questo caso il rendimento è salito dal 2,31% di lunedì 3 ottobre al 2,46% di oggi pomeriggio. Il tasso del decennale italiano si attesta invece all’1,36%, 10 punti base in più rispetto all’1,26% della prima seduta di questa settimana.

Rendimento Btp a 30 anni