Bonacina: "Inflazione Us sostanzialmente in linea con le attese"

Inviato da Redazione il Ven, 16/07/2004 - 15:23
"Dopo l'ultimo dato sugli occupati negli Stati Uniti di due settimane fa che ha mostrato un netto ridimensionamento rispetto al mese precedente, il dato di oggi contribuisce ulteriormente a interrompere il trend della crescita, e ciò fa ritenere che la Fed proseguirà una politica monetaria restrittiva ma non in maniera rapida". Questo il giudizio di Gian Marco Bonacina, gestore azionario per Bpm Gestioni, che ha poi proseguito: "La traiettoria del rialzo dei tassi dopo oggi è uguale a quella che ci si poteva aspettare dopo i nonfarm payroll, il dato può essere infatti considerato in linea. Lo scenario attuale è quindi quello di una continuazione della stretta monetaria in un contesto però di crescita moderata." Bonacina ha poi evidenziato la presenza di alcune nubi che si stanno addensando sulle prospettive dell'economia americana: "Alcune case d'investimento statunitensi hanno abbassato le stime sul Gdp americano del 2005 a causa della contrazione delle vendite di alcune grosse catene distributive, tra cui Wal-Mart. Ciò fa ritenere che i consumatori americani stiano riducendo gli acquisti anche a causa di un mercato del lavoro che si è ripreso ma non in maniera forte."
COMMENTA LA NOTIZIA