Bonacina: "dati Us segnalano una forza di fondo, ma la chiave resta l'occupazione"

Inviato da Redazione il Ven, 28/05/2004 - 16:44
"C'è una forza di fondo che emerge dall'insieme dei dati macro Us di oggi. Solo il dato sulla fiducia ha evidenziato una diminuzione, ma ciò deve essere letto senza allarmismi, in quanto tale indice tiene in considerazione elementi meno razionali e giunge con un maggior ritardo. Inoltre non deve stupire il mancato impatto sui listini, perchè, pur tenendo conto dei dati sul mercato del lavoro, fino a giugno-luglio, difficilmente si potranno vedere cose significative." Questo il commento sugli indicatori macro provenienti dagli Stati Uniti di Gian Marco Bonacina, gestore azionario per Bpm Gestioni, che ha aggiunto come il dato più importante, a cui guarda la Fed, resti quello sull'occupazione di venerdì prossimo. Con riferimento all'inflazione, Bonacina ritiene che l'incremento dei prezzi sia il secondo fattore da monitorare, in conseguenza dell'impatto che esso ha avuto sulle prospettive di politica monetaria della Fed, che, secondo Bonacina, in assenza di inflazione, non avrebbe iniziato a prendere in considerazione un rialzo dei tassi.
COMMENTA LA NOTIZIA