1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Boehner appoggia l’intervento armato in Siria, Wall Street ritraccia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I venti di guerra spingono Wall Street in territorio negativo. Segno meno per i listini a stelle e strisce che dopo una prima parte positiva in scia delle indicazioni arrivate dai dati macro, l’Ism manifatturiero di agosto si è portato ai massimi da oltre due anni mentre la spesa edilizia di luglio ha evidenziato un +0,6%, stanno pagando pegno all’appoggio garantito dallo speaker repubblicano John Boehner all’intervento armato in Siria.

“Solo gli Stati Uniti hanno la capacita di fermare Assad”, ha detto Boehner. In questo contesto il Dow Jones ha azzerato i guadagni e in questo momento segna un rosso dello 0,1%, lo S&P sale dello 0,1% e il Nasdaq mette a segno un +0,3%.

A livello di singole performance spicca il -6% di Microsoft che ha raggiunto un accordo per l’acquisizione della divisione “devices & services”, la licenza per i brevetti e i servizi di mappe di Nokia per 5,44 miliardi di euro. +0,83% invece per Apple che ha spedito gli inviti ufficiali per un “evento” in calendario per il prossimo 10 settembre. Secondo gli analisti nel corso dell’incontro sarà presentato il nuovo iPhone.