BoE: prima tra le banche centrali a uscire da politiche monetarie espansive (analisti)

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 20/08/2014 - 11:48
Da una sponda all'altra dell'Atlantico le future mosse delle banche centrali rimangono tra i temi più dibattuti sui mercati. A far discutere è soprattutto la tempistica sul rialzo dei tassi di interesse.

E l'interrogativo più ricorrente è uno: chi sarà il primo istituto ad abbandonare le politiche monetarie espansive?

Un'indicazione in tale direzione è arrivata stamattina dai verbali della Bank of England (BoE). Quest'ultima ha reso noto che due membri su nove del Monetary Policy Committee (Martin Weale e Ian McCafferty), nell'ultima riunione (6-7 agosto), hanno votato per un aumento immediato dei tassi d'interesse.

Le buone condizioni economiche in Gran Bretagna hanno spinto Weale e McCafferty a supportare un rialzo del costo del denaro di 25 punti base dallo 0,50% allo 0,75%.

"Crediamo che la BoE sarà la prima tra le banche centrali a uscire dalle politiche monetarie espansive - afferma Filippo Diodovich, market strategist di Ig - Manteniamo la nostra view di un rialzo dei tassi da parte della BoE nel quarto trimestre 2014".

Da Ig invitano tuttavia a monitorare con attenzione l'andamento dei prezzi al consumo. Il dato sull'inflazione di ieri ha mostrato, infatti, un rallentamento che potrebbe ritardare la decisione di incrementare il costo del denaro nel paese.
COMMENTA LA NOTIZIA