BoE: Miles, nuovi stimoli non spingeranno al rialzo i prezzi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nella riunione del 5-6 dicembre la conferma del piano di acquisto asset da parte della Bank of England è stata votata da 8 membri. È quanto si legge nelle minute dell’ultima riunione della Banca centrale inglese. L’unico voto contrario è stato quello di David Miles che ha proposto di incrementare il target di 25 miliardi di sterline a 400 miliardi.

Secondo Miles l’andamento dell’economia “sembrerebbe essersi indebolito” e vista la capacità produttiva inutilizzata “un maggior ricorso agli stimoli potrebbe portare a una crescita dell’output senza spingere al rialzo i prezzi”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Stati Uniti: crescita economica ai minimi da tre anni nel Q1

Nel primo trimestre la crescita statunitense si è attestata allo 0,7%, in calo rispetto al 2,1% degli ultimi tre mesi del 2016. Si tratta del dato minore degli ultimi tre anni. Gli analisti avevano stimato un +1,3%.

MACRO

Istat: industria, a marzo prezzi alla produzione a +3,1% a/a

L’Istat comunica che a marzo l’indice dei prezzi alla produzione dell’industria rimane invariato rispetto al mese precedente e aumenta del 3,1% nei confronti di marzo 2016. I prezzi alla produzione dell’industria, sul mercato interno, diminuiscono de…

Inflazione: Istat, ad aprile accelerazione a +1,8% annuo

Ad aprile, stando alla stima preliminare diffusa dall’Istat, l’inflazione in Italia aumenta dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% annuo. La variazione tendenziale evidenzia un’accelerazione rispetto al +1,4% di marzo, derivante soprattutto dalla cr…