1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Boe e Bce: oggi le riunioni, l’attesa è per un nulla di fatto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Oggi è il giorno delle banche centrali. Sono infatti previste per oggi le riunione della Banca centrale europea e della Bank of England. Entrambi gli istituti dovrebbero confermare il livello dei tassi di interesse ai minimi storici, allo 0,5% per l’Inghilterra e allo 0,75% per l’Europa. Non è atteso nemmeno un cambiamento nelle manovre non convenzionali.

“La riunione della Bce dell’8 novembre sarà un non-evento”, sostiene BofA Merrill Lynch. Secondo il broker Usa, nonostante le numerosi opzioni sul tavolo, la Bce non agirà nè sui tagli nè sul programma di acquisto illimitato di bond. “La Bce – spiegano gli analisti – è probabile che aspetti la richiesta di aiuto da parte di singoli Paesi o la persistenza dell’attuale contesto per contribuire a un restauro del meccanismo di trasmissione della politica monetaria”.

L’attesa è più che altro per la consueta conferenza stampa alle 14.30 ore italiane del presidente della Bce, Mario Draghi, che festeggerà il suo primo anno di mandato all’Eurotower. Un primo anno intenso, in cui Draghi ha apportato importanti novità, con l’inversione di politica monetaria dopo il prematuro rialzo dei tassi nel 2011, l’immissione di nuova liquidità alle banche e l’annunciato programma di acquisti illimitati di titoli di Stato.

Durante il suo intervento a Francoforte potrebbero giungere nuovi commenti sulla situazione economica europea dopo quelli di ieri. Draghi ha infatti affermato che la crisi del debito è arrivata a farsi sentire anche in Germania. Le sue parole sono state confermate dalla produzione industriale tedesca di settembre che ha registrato un calo mensile forte e peggiore delle attese (-1,8% m/m). Non sono di conforto nemmeno le nuove stime snocciolate dalla Commissione europea. Secondo le previsioni dell’istituto guidato da Barroso l’economia europea dovrebbe rimanere fragile quest’anno per poi registrare una crescita molto lieve nel 2013.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Inizio di settimana povero di indicazioni. L’agenda macro di oggi prevede come unico dato l’indice della Chicago Fed sull’attività nazionale. Si segnala tra gli appuntamenti l’incontro a Vienna dei paesi …

DATI MACRO

Eurozona: produzione edile giù dello 0,5% a giugno

Nell’Eurozona la produzione nel settore costruzioni è scesa a giugno dello 0,5% rispetto al mese prima, secondo i dati diffusi oggi dall’Eurostat, l’ufficio di statistica dell’Unione europea. A maggio era …

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede nella prima parte gli aggiornamenti su prezzi alla produzione tedeschi e bilancia delle partite correnti di Eurolandia. Nel pomeriggio, in arrivo l’inflazione canadese e il …