1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bocconi: Gianmario Verona è il nuovo rettore

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gianmario Verona sarà il prossimo Rettore dell’Università Bocconi. Dal 1 novembre Verona subentrerà ad Andrea Sironi, che ha guidato l’ateneo per quattro anni. La nomina del nuovo Rettore, deliberata oggi all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione dell’Università, è stata proposta dal presidente Mario Monti anche a seguito di ampie consultazioni condotte con i docenti dell’ateneo, a partire dai componenti del Consiglio Accademico. Il mandato ha durata biennale.
Gianmario Verona, 46 anni, è Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università Bocconi, titolare della Cattedra TIM in Market Innovation. Attuale prorettore alle risorse umane, in Bocconi ha diretto il Full Time MBA e il Phd in Business Administration. Verona, che ha insegnato e svolto ricerca alla Tuck School of Business del Dartmouth College e alla Sloan School of Management del Massachusetts Institute of Technology (MIT), è co-editor della rivista scientifica Strategic Organization. La sua attività di ricerca è focalizzata sulla comprensione delle dinamiche dell’innovazione e degli impatti della tecnologia nelle strategie corporate e business. Il nuovo rettore, si legge in una nota, coerentemente con il piano strategico dell’Università Bocconi2020, si concentrerà sul continuo rafforzamento del profilo internazionale dell’ateneo in termini di reclutamento di studenti e docenti sul mercato internazionale, visibilità e produttività della ricerca e posizionamento dei dipartimenti Bocconi a livello europeo.

Il presidente Monti ha poi annunciato che Francesco Giavazzi, ordinario di Economia politica alla Bocconi e regular visiting professor al MIT, è nominato Vice Presidente dell’International Advisory Council (IAC), l’organismo costituito da personalità internazionali del mondo dell’impresa e dell’alta formazione che coadiuva il Consiglio di Amministrazione nell’individuazione degli orientamenti strategici dell’Ateneo a livello europeo e globale. In tale veste, Giavazzi contribuirà alla formulazione delle strategie riguardanti l’internazionalizzazione della faculty, l’offerta formativa delle cinque scuole dell’Università e la programmazione delle aree di ricerca.