Bnl protagonista della seduta, il mercato scommette su rilancio

Inviato da Redazione il Lun, 21/03/2005 - 14:05
Bnl vive una seduta da protagonista a piazza Affari. Il titolo dell'istituto della capitale sale del 3,81%, scambiando a quota 2,4375 euro. Il Bbva, l'azionista di Bnl con un 14,7% ha comunicato che intende effettuare un'operazione interamente carta contro carta, offrendo una proprio azione ogni 5 possedute Bnl. "In tal modo, i titoli Bnl vengono valorizzati circa 2,53 euro", dicono gli analisti di AbaxBank. Sembra che le trattative del BPVN con i membri del contro-patto siano naufragate per l'impossibilità di raggiungere un accordo sul prezzo: 2,3 euro offerti contro una richiesta di 2,4 euro. A questi livelli di prezzo, esattamente allineati alla chiusura di venerdì scorso, Bnl, pre-Ias, verrebbe valutato 1,4 volte il patrimonio, quando la media delle acquisizioni si aggira invece a 2,2-2,3 volte. Dunque: alle orecchie degli operatori di mercato tutto questo suona molto bene. Nelle sale operative sostengono infatti che c'è spazio per un rilancio. E il nome più gettonato non è quello di Mps, bensì di Unicredit. In attesa degli sviluppi, S&P ha messo sotto credit wacth positivo Bnl. "Il consolidamento di Bnl con la sua performance tradizionalmente debole potrebbe avere anche un impatto negativo sul forte profilo finanziario del Bbva", spiega Jesus Martìnez, analista di S&P's. "In particolare, la qualità degli asset di Bnl e gli indicatori di profittabilità sono più deboli di quelli dei competitor domestici", aggiunge. "Aver messo Bnl sotto creditwatch positivo riflette dunque le implicazioni favorevoli al supporto di credito potenziale che potrebbe arrivare da una più stretta partecipazione del Bbva, così come i benefici tangibili potenziali derivanti dall'integrazione con il gruppo Bbva", conclude Martìnez.
COMMENTA LA NOTIZIA