1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bnl: gestori, il mercato scommette su rilancio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La partita Bnl è destinata a riservare ancora nuove sorprese. Questo il commento che va per la maggiore tra alcuni analisti e gestori interpellati da Finanza.com. “Non può essere solo speculazione a guidare la performance del titolo oggi: il mercato riconosce valore all’offerta lanciata da Unipol, ma al contempo lascia aperta la porta per un possibile rilancio”, spiega Sergio Ciaramella di AbaxBank. Questa mattina Giovanni Consorte, il timoniere di Unipol, ha lanciato l’attesissima Opa sull’istituto della capitale a 2,70 euro per azione. Un’operazione che non è certo un pugno di noccioline: Unipol sborserà 4,93 miliardi di euro se riuscirà a mettere le mani sull’ambito 59% di Bnl. Quali le sinergie? Anche se molti analisti sono negativi, c’è anche chi dall’accoppiata Unipol e Bnl dice che “potrebbe nascere una banca all’inglese con un’offerta che soddisfa tutte le esigenze dei clienti ossia una sorta di supermercato”. Non la pensa così però Alberto Magnani di Abbacus. Il gestore non vede grosse sinergie dal tandem compagnia assicurativa-banca. “Il mercato punta a un rilancio”, è l’idea che suggerisce l’analista, aggiungendo: “la risposta di Bbva potrebbe però non essere quella di migliorare la propria offerta esistente ossia un titolo Bbva ogni 5 Bnl, ma di andare per vie legali per dimostrare che la manovra di Unipol in sostanza elude la legge. L’ipotesi di andare ai ferri corti sostiene comunque Bnl, attualmente slegata dai fondamentali”.