1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bnl: dall’Isvap disco verde all’offerta Bnp Paribas

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Via libera da parte dell’Isvap all’offerrta di Bnp Paribas su Bnl. L’istituto di vigilanza sulle assicurazioni ha dato il proprio benestare all’acquisizione da parte della banca francese del 50% di Bnl Vita attualmente in portafoglio alla Bnl. Il via libera è subordinato al perfezionamento dell’operazione. La banca francese aveva presentato la documentazione all’Autorità diretta da Giancarlo Giannini lo scorso 22 febbraio. Ora la palla passa a Bnp Paribas, che dovrà concretizzare gli accordi già sottoscritti con Unipol e alleati per la cessione del 48% del capitale dell’istituto della capitale. Un appuntamento cui Bnp Paribas sembra essere arrivata preparata: ieri è infatti stato concluso da parte della banca francese l’aumento di capitale di 5,5 miliardi di euro, necessario per finanziare l’acquisizione di Bnl che comporterà un esborso pari a 9 miliardi.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Commessa per AW109 GrandNew

Leonardo debutta nel mercato elicotteristico irlandese

Leonardo si aggiudica un nuovo affare questa volta in Irlanda. La società guidata da Alessandro Profumo e il distributore ufficiale dei suoi elicotteri civili nel Regno Unito e in Irlanda, …

Documento per summit Argentina

Fmi, G20: “Italia eviti stimoli di bilancio pro-ciclici”

Da evitare gli stimoli di bilancio pro-ciclici per paesi come l’Italia dove la posizione è vulnerabile alla perdita di fiducia del mercato. Così scrive il documento preparato dal Fondo monetario …

Riservato a investitori istituzionali

Banco Bpm lancia nuovo covered bond

Banco Bpm ha lanciato un nuovo covered bond riservato a investitori istituzionali e qualificati e una volta emesso verrà quotato alla borsa del Lussemburgo. Il bond ha come sottostante un …

Report dell'agenzia di rating

Moody’s: con Iliad in Italia la più colpita Wind Tre

L’ingresso di Iliad nel mercato italiano ridurrà i ricavi da servizi dei tre operatori presenti, Wind Tre, Telecom Italia e Vodafone. Il calo sarà nel dettaglio del 4-6% solo nel …