1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bnl, il contropatto ha voglia di crescere e punta al 19%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I fratelli Lonati hanno mantenuto i patti e adesso sono al 2,48% di Bnl. Lo ha fatto anche Giulio Grazioli passando dallo 0,25% all’1%. All’appello manca ora solo Giuseppe Statuto, ma ha ancora tempo. Secondo la regia Caltagirone il tutto deve avvenire entro dieci giorni dall’avvenuta pubblicazione dell’avviso di convocazione della prossima assemblea dei soci di Bnl. Quando vennero allo scoperto per la prima volta gli immobiliaristi annunciarono di avere poco più in mano il 13% della banca romana, guidata da Luigi Abete e governata, con oltre il 28%, dall’altro patto di sindacato, quello tra Bbva, Generali e Della Valle. Il contropatto composto dai sei imprenditori è salito ora a quota 16,5%. Ma il gruppo di soci guidato da Caltagirone punta in alto: ha annunciato di voler arrivare al 19%. Tutto quel che manca lo deve acquistare e conferire Statuto.