Bnl: Caltagirone, su patto voglio capire, Fabrizi (Mps) diserta assemblea

Inviato da Redazione il Ven, 30/04/2004 - 15:09
"Non conosco i particolari per poter fare i commenti. Voglio capire". E' questa la lapidaria risposta di Francesco Gaetano Caltagirone a chi chiedeva di fornire un proprio commento sulla notizia del raggiungimento di un accordo per il patto su Bnl tra Bbva (banco Bilbao Vizcaya Argentaria), Generali e Della Valle (tramite la Dorint). Sull'ipotesi di fusione Bnl-Mps, Caltagirone ha tenuto a precisare che vi sono state "interpretazioni forzate". A questo proposito il presidente del Mps, Pier Luigi Fabrizi, ha disertato l'odierna assemblea di Bnl, di cui e' uno dei due vice presidenti e membro del comitato esecutivo. La quota di capitale, pari al 4,50%, detenuta da Mps nell'istituto di via Veneto è strategica e due giorni fa in occasione dell'assemblea di bilancio a Siena, Fabrizi aveva spiegato come intendesse valorizzare quella partecipazione. "Ci interessa pesare di piu' nella governance per valorizzare la partecipazione", aveva detto Fabrizi. Il prezzo medio di carico delle azioni Bnl detenute da Mps, secondo il bilancio civilistico societario ammonta a 1,72 euro, dopo una svalutazione della partecipazione fatta a fini fiscali. A livello consolidato e' ancora iscritta a 2,53 euro per azione.
COMMENTA LA NOTIZIA