Bnl: "Buone news dal fronte Corporate, attesa per i dati macro Us"

Inviato da Redazione il Ven, 23/01/2004 - 16:37
"La settimana appena conclusa ha visto i nuovi massimi dello S&P500, che si è avvicinato a quota 1.150, soglia che non toccava dal marzo 2002 trascinato soprattutto dagli utili aziendali, "spiegano da Bnl Wholesale Banking. "Questi, infatti, si confermano in crescita del 23% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno su un paniere di circa 1/3 delle 500 società che fanno parte dell'indice. I benefici che le corporate Usa traggono dal dollaro debole sono evidenti nelle variazioni dei ricavi (anche a due cifre) delle multinazionali che subiscono in prima battuta l'effetto prezzo e nei prossimi mesi l'effetto quantità (Qualcomm, Microsoft, Intel). Sul fronte macroeconomico sono in arrivo novità. "Cresce l'attesa per il dato del Pil Usa del quarto trimestre, che dovrebbe posizionarsi intorno al 4,7%-5%, con revisioni al rialzo nelle ultime settimane grazie al contributo del saldo con l'estero e la tenuta degli indicatori chiave di fiducia (consumer confidence Usa stimata in ulteriore crescita in avvicinamento a quota 100) e della ripresa della domanda d'investimento (ordini beni durevoli stimati a +2,1%)", concludono da Bnl Wholesale Banking.
COMMENTA LA NOTIZIA