1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bnl, per Bca Akros arrivera’ il rilancio spagnolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per l’accoppiata Unipol-Bnl potrebbe essere questione di ore. Sembra che Giovanni Consorte, timoniere della compagnia, abbia trascorso il primo sonnacchioso fine settimana di luglio al lavoro. E i frutti di questa fatica dovrebbero essere ufficializzati tra questa sera e domani. L’annuncio è l’acquisto di Unipol della quota in mano dagli immobiliaristi capitanati da Gaetano Caltagirone. Secondo il tam tam di Borsa il clan dei palazzinari avrebbero spuntato un prezzo particolarmente favorevole: si mormora di 2,6-2,7 euro per azione contro un loro prezzo di carico a 1,70 euro. “L’acquisto a 2,7 euro per azione da parte di Unipol imporrebbe il lancio di un’Opa obbligatoria a 2,5 euro circa per un esborso totale complessivo di oltre 7 miliardi di euro comprendendo le quote di Bnl già in possesso di Unipol”, spiegano gli esperti di Banca Akros. “L’operazione imporrebbe un aumento di capitale di 2-2,5 miliardi di euro per Unipol se si tiene conto che il goodwill generato dall’acquisto di Bnl, che va dedotto dal patrimonio di vigilanza dell’assicurazione, deve essere quasi interamente colmato con nuovo capitale, essendo il margine disponibile della compagnia abbastanza risicato. Il residuo funding
necessario per portare in porto l’operazione sarebbe raccolto tramite alcune banche finanziatrici e la dismissione di alcuni asset”, aggiungono. Dunque: “a questo punto riteniamo altamente probabile un rilancio da parte di Bbva con una componente cash oltre all’offerta in azioni. Nell’attesa di un rilancio, Bnl potrebbe continuare a trattare al di sopra della valutazione implicita nell’offerta del Bbva”. E’ il verdetto degli esperti.