Bnl: Abete, Bankitalia ha favorito anche Unipol

Inviato da Redazione il Mer, 31/08/2005 - 08:33
"Doveva essere arbitro, si è comportato invece da registra se non da giocatore in campo". Così parla oggi Luigi Abete, presidente di Bnl in un'intervista rilasciata a un quotidiano nazionale. E alla domanda se il governatore della Banca d'Italia deve fare come Collina, andarsene l'attuale numero uno di Bnl tergiversa: "non mi permetterei mai di dare un consiglio del genere. Conosco il governatore Antonio Fazio dai tempi della presidenza in Confindustria e come uomo lo rispetto. Di fronte alla oggettiva perdita di credibilità internazionale dell'Italia, spetta alle istituzioni prendersi le proprie responsabilità e non fare come Ponzio Pilato". Insomma chiede il giornalista ancora ad Abete se Fazio deve andar via. "Non voglio essere io a dirlo. Ma dovrebbe capire e di questo me ne rammirico che non è stato imparziale", risponde Abete, aggiungendo in un altro passaggio dell'intervista che "visto quello che ha dichiarato ieri Consorte i tempi non sono forma ma sostanza".
COMMENTA LA NOTIZIA