1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

BMW si allea con Intel per sviluppo auto a guida autonoma, in strada dal 2021

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Le big dell’auto guardano al futuro puntando con decisione alla tecnologia delle auto a guida autonoma. Oggi la tedesca BMW Group ha annunciato l’intesa con Intel e Mobileye per implementare il progetto di auto a guida autonoma. L’obiettivo è avviare la produzione tra cinque anni nel 2021. BMW, così come le altre big del settore auto punta con decisione sulla tecnologia di guida autonoma che dovrebbe diventare un elemento chiave per la mobilità urbana con più di tre quarti della popolazione del pianeta che nel 2021 vivrà in aree urbane. 
Per implementare il progetto dell’auto a guida autonoma il colosso automobilistico tedesco ha scelto come partner Intel, leader mondiale nella produzione di microchip, e Mobileye, produttore di telecamere che risulta già fornitore di BMW e Tesla. Insieme a Intel e Mobileye, BMW Group svilupperà le necessarie soluzioni e sistemi innovativi per la guida altamente e completamente automatizzata per portare queste tecnologie in produzione di serie entro il 2021. Il modello BMW iNEXT sarà la base per la strategia di guida autonoma del BMW Group e impostare la base per flotte di veicoli completamente autonomi, non solo sulle autostrade, ma anche in ambienti urbani. 
A maggio era stata FCA ad accelerare sul progetto auto a guida autonoma stringendo una partnership con Google al fine di sperimentare e sviluppare la prima self driving car (i test riguarderanno il minivan Pacifica). 
Di ieri è la notizia del primo incidente mortale nella sperimentazione delle auto a guida autonoma. L’incidente, accaduto lo scorso 7 maggio, ha provocato la morte del conducente di una Tesla S che aveva inserito il sistema di guida automatica. Le autorità statunitensi hanno aperto sull’incidente mortale che ha visto coinvolta l’auto a guida autonoma.