1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

BlackBerry: deludenti risultati trimestrali, adesso si guarda alla soluzione Fairfax Financial

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Settimana intensa per BlackBerry, che naviga in cattive acque da tempo. Prima dell’apertura dei mercati americani la società canadese ha alzato il velo sui risultati trimestrali definiti “decisamente deludenti” da Thorsten Heins, amministratore delegato del gruppo di telefonia. Il gruppo che produce il celebre smartphone ha annunciato di avere chiuso il secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2014, concluso a fine agosto, con una perdita da operazioni continue pari a 965 milioni di dollari, ovvero 1,84 dollari ad azione, contro il rosso di 235 milioni, ovvero 45 centesimi ad azione, registrati un anno prima. I ricavi sono scivolati del 45% a 1,6 miliardi dai 2,86 miliardi di dodici mesi prima. Sono stati così confermati i dati preliminari che la società aveva presentato una settimana fa. “Siamo molto delusi dai nostri risultati trimestrali finanziari ed operativi – sostiene Heins – abbiamo annunciato una serie di cambiamenti per affrontare l’agguerrita concorrenza e i costi strutturali”.
Nonostante le difficoltà BlackBerry potrebbe voltare. Lunedì scorso il gruppo canadese ha siglato una lettera d’intenti con un consorzio guidato da Fairfax Financial (che già possiede il 10% circa del capitale) per il delisting del titolo. Il controvalore totale dell’operazione è di circa 4,7 miliardi di dollari, pari a circa 9 dollari per azione. Il consorzio ha sei settimane per condurre la due diligence. 
“Il comitato speciale sta cercando il miglior risultato, anche per gli azionisti – rimarca Barbara Stymiest, presidente del consiglio di amministrazione di BlackBerry – Il processo di ‘go-shop’ ci offre la possibilità di determinare se ci sono alternative migliori a quella di Fairfax”. “Crediamo che questa operazione – sottolinea Prem Watsa, amministratore delegato di Fairfax – aprirà un nuovo capitolo per BlackBerry, per i suoi clienti e per i suoi dipendenti. Siamo in grado di fornire un valore immediato per gli azionisti continuando l’esecuzione della strategia di lungo termine come società privata”.
Una settimana turbolenta per BlackBerry. Lo scorso 20 settembre, confermando le anticipazione pubblicate dalla stampa, la società di telefonia ha fatto sapere che intende ridurre 4.500 posti di lavoro. Una mossa che permetterà a BlackBerry di ridurre le spese operative di circa il 50% entro la fine del primo trimestre dell’esercizio fiscale 2015.