1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Il Black Friday spinge gli acquisti, Dow chiude sopra 13 mila e S&P sopra 1.400

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura di ottava con il segno più per gli indici a Wall Street. Nel gran giorno dell’inizio dello shopping natalizio, il c.d. Black Friday, gli americani si sono messi in coda attendendo con trepidazione l’apertura dei negozi. Alcune catene, come Target (+1,19%), hanno anticipato l’apertura mentre Wal-Mart (+1,9%), aperta nel Giorno del Ringraziamento dal 1988, ha iniziato gli sconti a partire dalle 20 di ieri. Il colosso di Bentonville, in Arkansas, ha annunciato di aver registrato numeri da record: “sono stati venduti 1,8 milioni di asciugamani, 1,3 milioni di televisori, 1,3 milioni di bambole e 250 mila bici”. Indicazioni positive anche da Terry Lundgren, Ad e Presidente di Macy’s (+1,76%), che ha rilevato che nel 2012 le presenze nel punto vendita newyorkese di Herald Square “sono superiori a quelle registrate durante il record del 2011”.

Acquisti anche sui titoli Dollar General (+2,94%), Bed Bath & Beyond (+2,05%), Apple (+1,74%), Best Buy (+1,12%) e Gap (+1%). Secondo un sondaggio condotto dall’International Council of Shopping Centers-Goldman Sachs, le vendite nel Black Friday ’12 saliranno del 3,8%. In vista del Cyber Monday, il giorno dedicato allo shopping online, segno più per eBay e Amazon.com (+0,78% per entrambe). Con un guadagno di quasi 173 punti il Dow Jones ha terminato sopra quota 13 mila a 13.009,68 punti, l’1,35% in più rispetto al dato precedente. +1,3% per lo S&P che torna sopra i 1.400 punti a 1.409,15 e +1,38% del Nasdaq che si ferma a 2.966,85. Tra le altre notizie del giorno spicca il +13,65% di Research in Motion che in vista del lancio del nuovo sistema operativo Blackberry 10 è stata promossa ad “outperform” dagli analisti di National Bank Financial, e +2,63% per Sap che starebbe considerando di quotarsi sul listino di Shanghai.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …