1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Birra Peroni verso il Giappone: Asahi pronta a formalizzare offerta a SabMiller

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
In arrivo un’offerta miliardaria per l’acquisto del marchio Peroni. La birra italiana, così come il marchio Grolsch, potrebbero andare alla giapponese Asahi Group Holdings che ha intenzione di presentare un’offerta per acquistare i due marchi di SABMiller. A scriverlo è stato nel weekend il quotidiano giapponese “Yomiuri Shimbun”. L’offerta potrebbe essere formalizzata già nei prossimi giorni con conclusione della vendita già a marzo. 
Già negli scorsi era emersa la possibilità di una vendita di Peroni nell’ambito del mega-deal che ha visto AbInBev accordarsi per l’acquisto di SabMiller. Per evitare problemi antitrust in  Europa il colosso belga AbInBev intende vendere i marchi premium Grolsch e Peroni (in Europa AbInBev detiene i marchi premium Corona e Stella Artois).
L’offerta di Asahi sarebbe pari a 400 miliardi di yen, pari a circa 3,4 miliardi di euro per i due marchi. Altri pretendenti per i due marchi di SABMiller, secondo quanto riportato l scorso mese da Bloomberg, sarebbero KKR & Co., Mahou-San Gruppo Miguil e Cinven. L’accordo potrebbe avvenire in tempi brevi, probabilmente già a inizio marzo.
Asahi Group Holdings è uno dei pochi potenziali acquirenti del settore che non si troverebbe ad affrontare problemi di antitrust che bloccano ad esempio Heineken dall’avanzare un’offerta per il marchio italiano. 
 
Peroni, che ha chiuso il 2014 con una produzione di 4,93 milioni di ettolitri, nel 2003 era passata sotto il controllo della sudafricana SabMiller. 
 
Lo scorso novembre Anheuser-Busch InBev ha raggiunto formalmente l’intesa per l’acquisto di SABMiller per 69,8 miliardi di sterline (circa 92 miliardi di euro).