Bhp vorrebbe un Australia più cauta nei confronti degli investimenti statali esteri

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 09/05/2011 - 11:25
L'Australia, la più grande nazione esportatrice di ferro e carbone metallurgico mondiale, dovrebbe essere più cauta nell'approvare investimenti di compagnie statali straniere. Lo rende noto Bloomberg, riportando le parole del presidente del colosso minerario Bhp Billiton, Jac Nasser. Il motivo risiederebbe nella divergenza di obiettivi tra compagnie australiane ed estere.
COMMENTA LA NOTIZIA