Bhp Billiton: domanda cinese in contrazione, no al piano di investimenti da 80 milioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bhp Billiton si attende un raffreddamento dei mercati delle commodity. Nel corso della Global Metals, Mining and Steel Conference di BofA-Merrill Lynch a Miami, il gigante minerario australiano ha fatto osservare come gli investitori abbiano perso fiducia nella tenuta a lungo termine dell’economia globale. La stessa Bhp rinuncerà ad un piano di investimenti quinquennale da 80 miliardi di dollari deciso nel 2011, quando lo scenario globale era diverso. Gran parte dei guadagni di Bhp Billiton dipende dalla Cina, grande importatrice di rame, nickel e minerale di ferro utile alla produzione di acciaio, ma il calo della produzione industriale e del ritmo di urbanizzazione nel Celeste Impero ha appiattito la domanda, soprattutto per quanto riguarda il minerale di ferro. La notizia non ha fatto bene al titolo Bhp Billiton, che a Syndey ha perso circa il 4%.