Bernanke vede una ripresa lenta, Obama firma la riforma di Wall Street -1-

Inviato da Redazione il Gio, 22/07/2010 - 09:35
Ben Bernanke fa sbandare i listini americani. Il governatore della Federal Reserve, durante la sua audizione alla Commissione bancaria del Senato, ha parlato di prospettive economiche per gli Stati Uniti "insolitamente incerte" e di una ripresa lenta. La prudenza di Bernanke ha mandato in rosso Wall Street: il Dow ha chiuso con un -1,07% a 10.120 punti, mentre il Nasdaq è arretrato dell'1,27% a quota 1.817,30. La sfida più spinosa resta la questione occupazionale: i ritmi attuali del mercato del lavoro "sono insufficienti a ridurre in modo sensibile la disoccupazione e ci vorrà un lungo periodo di tempo per recuperare i quasi 8,5 milioni di posti persi negli ultimi due anni". Per questo motivo la Fed è pronta a compiere "altre misure di stimolo per aiutare la crescita economia".
COMMENTA LA NOTIZIA