1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bernanke e Draghi: crisi difficile e complessa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il vertice dei banchieri centrali svoltosi a Jackson Hole, nel Wyoming, ha fornito l’occasione per tirare le somme della crisi finanziaria a un anno dal suo avvio. E la sintesi non è rassicurante. Ben Bernanke, presidente della Federal Reserve, ha parlato di “uno dei contesti economici più difficili a memoria d’uomo”, mentre il governatore di Bankitalia, Mario Draghi, nel suo ruolo di presidente del Financial Stability Forum, ha definito l’attuale “la più complessa crisi dei nostri tempi” e ha avverito che la cura “non sarà indolore”. Buone notizie, almeno per Bernanke, solo sul fronte dell’inflazione, grazie alla frenata dei prezzi del petrolio e delle altre commodity.

Commenti dei Lettori
News Correlate
NUOVO AFFONDO VS UE

Trump minaccia dazi del 20% per auto europee

Il presidente statunitense, Donald Trump, torna all’attacco sul fronte dazi prendendo di mira questa volta l’Europa minacciando di imporre DAZI del 20% su tutte le auto importate dall’Unione europea “a …

OPEC AUMENTA PRODUZIONE

Trump: spero che aumento produzione Opec sia significativo

“Spero che l’OPEC aumenterà la produzione significativamente. Necessitiamo di mantenere i prezzi del petrolio bassi”. Sono le parole di Donald Trump, via Twitter, dopo la conclusione del meeting Opec che …

RATING

Usa: Standard Ethics abbassa outlook a negativo da stabile

Standard Ethics ha abbassato a negativo da stabile l’outlook del rating “EE” attribuito agli Stati Uniti. “La decisione degli Usa di lasciare il consiglio dei Diritti Umani dell’Onu è incompatibile …