Berkshire Hathaway: il successore di Warren Buffett forse ha già un nome

Inviato da Floriana Liuni il Lun, 27/02/2012 - 14:29
Tony Nicely, Ajit Jain, o addirittura Bill Gates. Potrebbe essere tra questi nomi quello del successore di Warren Buffett al timone di Berkshire Hathaway. Lo dice l'agenzia Bloomberg, riportando rumours dalla comunità degli investitori. Ma si potrebbe trattare anche di Todd Combs o di Ted Weschler, manager citati in maniera lusinghiera nella lettera agli investitori scritta da Buffett. "Il primo mestiere di un board of directors è assicurarsi che le persone giuste guidino l'azienda e che la prossima generazione di leader sia individuata e pronta a prendere il comando domani", si legge nella lettera di Buffett. Nulla trapela di ufficiale, ma quel che l'agenzia di stampa americana riporta è che il board del fondo di Buffett avrebbe già scelto il suo successore. "Io e Charlie", precisa Buffett, riferendosi al suo vice-presidente Charles Munger, "non abbiamo intenzione di andare da nessuna parte, siamo in ottima salute e amiamo il nostro lavoro". Però, oltre ai due manager citati, "abbiamo anche altri due superbi candidati di back-up. Quando un trasferimento di autorità sarà richiesto, il passaggio sarà senza discontinuità e le prospettive di Berkshire resteranno brillanti". Nel 2011 il book value di Berkshire per azione è salito del 4,6%, oltre il doppio rispetto a quanto guadagnato dall'S&P500 (+2,1%). In 47 anni, indica la nota agli investitori, il tasso medio di crescita della casa d'investimento è stato del 19,8% annuo, da 19 a 99.860 dollari per azione.
COMMENTA LA NOTIZIA