1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Risparmio ›› 

Benzina, fissato un tetto settimanale ai prezzi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il prezzo di benzina e gasolio potrà essere ritoccato al rialzo solo una volta ogni sette giorni. Questa la maggiore novità scaturita dal “protocollo di lavoro in materia di ristrutturazione della rete di distribuzione carburanti”, nato dall’incontro tenutosi ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico con petrolieri, associazioni di categoria e dei consumatori. “Con l’attuazione delle misure individuate nel Protocollo si avvia concretamente la riforma del settore della distribuzione ponendo le basi per ridurre il differenziale di prezzo dei carburanti tra l’Italia e l’Europa e per dare risposta seria e concreta alle polemiche che periodicamente infiammano il settore”, ha spiegato Claudio Scajola, ministro dello Sviluppo Economico. Il documento prevede che il prezzo dei carburanti dovrà essere fissato una volta alla settimana da ogni compagnia e per sette giorni non potrà essere aumentato, ma soltanto abbassato. Si tratta di un prezzo consigliato, mentre quello effettivo verrà comunque deciso dal singolo gestore. Tra le altre iniziative, si è posto l’obiettivo di raddoppiare il numero dei self-service, dove si potrà pagare anche con una carta prepagata senza costi aggiuntivi per il consumatore. Infine, si è proposto l’allungamento dell’orario di apertura dei benzinai e la vendita nei distributori di prodotti diversi dal carburante. “Oggi è stato ampiamente condiviso un Protocollo di lavoro molto importante – ha affermato ieri Scajola a conclusione dei lavori – per fare dell’Italia un Paese più moderno nel settore nevralgico dei carburanti, con effetti positivi per i consumatori e per le imprese”.