1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Benetton torna sotto i 5 euro, Target ribassista a 4,78 euro.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quadro grafico ribassista per il titolo Benetton che arretra a Piazza Affari dell’1,80% a 4,93 euro. La reazione dai minimi della seduta del 12 luglio scorso si è arrestata sulle resistenze a 5,13 euro, area di interesse che in passato ha fatto più volte anche da sostegno. La mancata chiusura sopra tale quota ha respinto Benetton al di sotto della soglia psicologica dei 5 euro destinandolo a un test dei supporti intermedi a 4,78 euro. Al di sotto di tale livello il titolo si riporterebbe proprio sui minimi del 12 luglio a 4,62 euro. Lo scenario descritto verrebbe accantonato solo a seguito di chiusure superiori a 5,13 euro, da dove Benetton potrebbe allungare in direzione di 5,3 euro. Possibile aprire posizioni short su ritorno in area 5 euro con target a 4,78 e 4,62 euro e stop loss su chiusure superiori a 5,13.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.