Benetton: pronto l'addio a Piazza Affari? Domani i Cda per decidere

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 31/01/2012 - 15:35
Quotazione: BENETTON GRP

Benetton ha senz'altro catalizzato tutta l'attenzione su di sé in questo ultimo giorno di gennaio. Dopo la smentita delle voci su una possibile alleanza con la spagnola Inditex e la suspance creatasi per la sospensione del titolo in Borsa, è la società a svelare il mistero: il possibile addio della società a Piazza Affari. Il gruppo di Ponzano Veneto ha infatti diramato un comunicato in merito all'andamento odierno del titolo. In particolare, la holding Edizione ha reso noto che "è attualmente allo studio il lancio di un'offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto i titoli della società non ancora in suo possesso, finalizzata al delisting". Gli organi competenti ad assumere la decisione di promuovere l'offerta pubblica di acquisto, si legge nella nota, si riuniranno domani.

In merito alla sospensione temporanea subita oggi dal titolo del gruppo, Borsa Italiana ha fatto sapere che la sospensione dalle negoziazioni delle azioni ordinarie Benetton e i relativi strumenti derivati è stata prolungata in attesa del comunicato previsto per domani.

Giornata di risultati preliminari per la società guidata da Luciano Benetton. In riferimento all'esercizio 2011, il gruppo ha realizzato un giro d'affari pari a 2,031 miliardi di euro, sostanzialmente invariati rispetto ai € 2.053 milioni dell'anno 2010 (-0,4% a cambi costanti, -1,1% a cambi correnti). Nel quarto trimestre 2011 le vendite complessive sono state pari a 550 milioni, in riduzione di 5 milioni rispetto al corrispondente trimestre del 2010. Sulla base della stima preliminare dell'ultimo trimestre, Benetton si attende un utile netto per l'esercizio 2011 di poco superiore a 70 milioni.

Il titolo questa mattina ha beneficiato di alcune indiscrezioni circolate sul mercato e riportate da Bloomberg circa una possibile alleanza con Inditex, a cui fa capo la catena Zara. Il gruppo, interpellato da Finanza.com, ha seccamente smentito il rumor.

Meglio ha fatto nella seduta di ieri, quando l'azione ha chiuso con un progresso del 13,13%, mettendo a segno la migliore performance da marzo 2009. Ai livelli attuali il titolo mostra un rialzo del 50% dai minimi del dicembre scorso. Particolarmente alti i volumi scambiati, pari a circa 4 volte la media dell'ultimo mese. Dopo 4 ore dall'avvio delle contrattazioni i pezzi che hanno cambiato di mano sul mercato sono già quasi in linea con quelli registrati in tutta la seduta di ieri, e pari a 1,6 milioni.

COMMENTA LA NOTIZIA