1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bene Telecom Italia, Unicredit ripiega

QUOTAZIONI Unicredit
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

All’interno del paniere delle 40 blue chip milanesi, i riflettori hanno illuminato, per l’ennesima volta negli ultimi tempi, Unicredito Italiano, che ha però concluso la giornata in netta flessione dell’1,49%, a 5,305 euro. A pesare, oltre che un po’ di “sane” prese di beneficio, è stato il collocamento da parte di Morgan Stanley della quota dell’1,8% circa del capitale ordinario della banca di Piazza Cordusio in mano a Munich Re. Le azioni, stando alle voci circolate sul mercato, sarebbero state collocate a un prezzo compreso tra 5,33 e 5,38 euro. Inoltre, è giunto un altro importante giudizio da parte di una banca d’affari su Unicredit. Ing ha infatti ritoccato verso l’alto il target price a 6 dai 5,3 euro precedentemente indicati ed ha confermato la raccomandazione “buy” sul titolo dell’istituto guidato da Alessandro Profumo. Deboli anche i finanziari Monte dei Paschi di Siena e Fideuram. Telecom Italia si è invece messa in mostra tra le migliori performance dell’S&P/Mib, con un balzo dell’1,48% a 2,405 euro. In giornata gli analisti di RasBank hanno reiterato la raccomandazione “buy” sulle azioni del gruppo telefonico, con un target price pari a 3 euro per le ordinarie e pari a 2,4 euro per le risparmio, nel giorno successivo alla presentazione dell’offerta di tv via internet di Telecom Italia, che partirà dal 2 dicembre a Milano, Roma, Bologna e Palermo. Da gennaio 2006 il servizio verrà esteso ad altre 17 città, per poi arrivare a 250 città a fine 2006. Buono spunto anche per Enel, Generali e Autostrade.