1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Bene Milano, ma per Ugolini mkt attraversera’ fase “difficile”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari era partita con il freno a mano a mano tirato, poi si è ripresa in tarda mattinata, fino a spingersi sui livelli massimi intraday nel tardo pomeriggio, beneficiando anche dell’ottimismo degli investitori di Wall Street, che hanno preso bene la notizia che il presidente americano, George W. Bush, prenderà parte agli incontri in calendario per i Paesi europei con i vertici dell’Iran a proposito della questione nucleare. Il Mibtel ha chiuso le contrattazioni in salita dell’1,63% a 27.923 punti, mentre l’S&P/Mib ha fatto segnare un incremento dell’1,83% a 36.450 punti. Secondo Enrico Ugolini, responsabile asset management di Banca Steinhauslin (gruppo Mps), “il mercato dovrà ancora attraversare una fase difficile, caratterizzara dalla volatilità e da cambiamenti di direzione repentini”. Tutta colpa delle incertezze che permangono sui tassi di interesse, a loro volta legati alla crescita del tasso di inflazione, ma anche sulla crescita economica, che resta ancora inferiore alle aspettative. “Il risultato – taglia corto Ugolini – è un mercato volatile che potrebbe vedere prezzi ancora più bassi. Conviene dunque puntare sui titoli difensivi, ma vedo bene anche i farmaceutici e i telefonici”.