Bene Eni, Scaroni vola dai vertici di Gazprom

Inviato da Redazione il Lun, 05/12/2005 - 12:35
Quotazione: ENI
A fare la parte del leone nel sostenere il listino milanese ci pensa il titolo Eni, il più pesante di Piazza Affari in termini di capitalizzazione e per questo quello più capace di conferire direzionalità gli indici. Al momento l'azione del colosso del Cane a sei zampe viene scambiata a 23,78 euro, in ascesa di quasi un punto percentuale, dopo avere già raggiunto un massimo intraday a quota 23,90 euro. Come anticipato da indiscrezioni di stampa, l'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, a partire da oggi sarà a Mosca per incontrare nuovamente i vertici di Gazprom, anche se pare che nessun accordo sarà firmato prima di Natale. "La capitalizzazione corrente di Gazprom, che ha il monopolio della fornitura di gas nella Federazione Russa e che esporta gas naturale in Europa occidentale", calcolano gli analisti di RasBank, "è di 128,4 miliardi di euro. Se Eni fosse disposta ad investire fino a 25 miliardi, la quota a cui potrebbe aspirare potrebbe eccedere il 20%, tenuto conto che acquisti potrebbero essere già stati effettuati e che il titolo Gazprom è cresciuto del 27% negli ultimi 30 giorni". La sim milanese sull'azione del colosso petrolifero italiano coglie l'occasione per reiterare il giudizio "outperform", con target price pari a 26 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
absbeginner scrive...
aspigasca scrive...