1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bene azionario e valutario emergenti, Europa non condizionata da Fitch (Deutsche Bank)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Le prossime settimane dovrebbero riservarci ancora qualche recupero da parte del mercato azionario (soprattutto in Asia, ma attenzione alla volatilità ed alle prese di profitto), ma riteniamo che sia opportuno sovrapesare la componente di reddito fisso societario e di governativo dei Paesi emergenti”. Lo dice Giorgio Mascherone, responsabile investimenti Italia per Deutsche Bank. Secondo l’esperto, anche le valute asiatiche hanno ampi spazi di crescita. Tutto questo avviene grazie alla tendenza dei governi orientali, soprattutto cinese e indiano, ad abbassare i tassi di interesse in presenza di una bassa inflazione, il che è positivo tanto per l’economia quanto per le valute. Sul fronte europeo, secondo Mascherone i mercati del vecchio Continente non mostrano un’eccessiva reazione al declassamento di Fitch, segno che l’attenzione degli investitori è meno condizionata dall’emotività e più guidata dai fondamentali.