1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bellovoda: “Euro favorito per la rottura del trading range 1,20-1,22”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Poche variazioni nel cambio euro/dollaro che si muove intorno a quota 1,2105 anche dopo la comunicazione di due importanti dati macroeconomici statunitensi, i prezzi al consumo e gli acquisti dall’estero di asset denominati in dollari. Il trading range tra 1,2000/05 e 1,2180/22 in essere dal 4 gennaio rimane inviolato. Ma non per molto secondo la visione di Doriana Bellovoda, analista tecnico per TraderMade, che per questo primo scorcio di 2006 e forse anche oltre vede “favorita la valuta europea. Sicuramente con il forte rialzo della prima seduta dell’anno si è avuta la dimostrazione che il dollaro, nonostante il ridimensionamento delle perdite effettuato lungo il 2005, non ha scongiurato i rischi di ulteriori svalutazioni che potrebbero portare verso un obiettivo in area 1,25/26. Un primo segnale di sostegno a tale view, si è avuto con la peforazione decisa (3 gennaio) della trendline ribassista di medio periodo ora transitante in area 1,19”. La pausa di congestione “tra 1,20 e 1,22 in atto da una decina di sedute” è dunque destinata a finire in breve tempo “aprendo la via agli obiettivi indicati poco sopra”. Meno gettonata da Doriana Bellovoda appare la possibilità di una rottura al ribasso dello stesso trading range: “Solo un repentino ritorno sotto 1,20 indebolirebbe questo quadro, senza tuttavia convincermi ad abbandonarlo completamente mentre al contrario, sotto 1,19 ci si direzionerebbe verso un tesr dei minimi a 1,1650”.