Il Beige Book spinge Wall Street in chiusura di seduta

Inviato da Marco Berton il Gio, 14/01/2010 - 07:36
Chiusura positiva ieri sera per gli indici statunitensi, con i titoli del comparto finanziario e di quello tecnologico protagonisti nonostante il greggio sotto gli 80$ al barile. Il Dow Jones ha così archiviato la seduta con un rialzo di mezzo punto percentuale a 10.680,77 punti, lo S&P's 500 con un +0,83% si è portato a 1.145,68 e +1,12% del Nasdaq a 2.307,9. Indicazioni tutto sommato positive dal Beige Book, con il consueto rapporto della Fed sullo stato dell'economia che ha evidenziato una crescita moderata zavorrata dall'andamento del settore creditizio e dalle difficoltà del mercato del lavoro. Tra i finanziari +1,75% di Jp Morgan, +1,59% per Bank of America e +0,74% di Goldman Sachs. Nel comparto, Kbw (-1,25%) ha rivisto al rialzo le stime di perdita nel quarto trimestre di Morgan Stanley (+0,42%) da 77 a 93 centesimi. Denaro su Merck (+3,68%), dopo la promozione ad "outperform" arrivata dal Credit Suisse ed in attesa dei conti, sale anche la valutazione di Piper Jaffray (+1,33%) su Intel (+1,9%). Tra i tecnologici Google (-0,57%) sotto i riflettori dopo gli attriti con le autorità cinesi in materia di censura, che potrebbero portare il gruppo di Mountain View fuori dalla repubblica popolare; ne ha approfittato Baidu.com (+13,71%), lo storico concorrente nel paese asiatico.
COMMENTA LA NOTIZIA