1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bce verso conferma dei tassi e innalzamento delle stime di crescita

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si riunisce oggi il Consiglio direttivo della Banca centrale europea. Non sono attese novità dall’annuncio delle 13.45 sul fronte dei tassi d’interesse, con il tasso refi che dovrebbe essere confermato all’1%.
Diversi invece gli analisti che si aspettano che l’Eurotower possa rivedere al rialzo le stime di crescita per l’Eurozona. La pensano in questo modo gli uffici studi di Deutsche Bank e di Intesa Sanpaolo.
Gli analisti tedeschi si attendono che la Bce mantenga un atteggiamento attendista in settembre, descrivendo il posizionamento di politica economica come “appropriato”. Il tasso di rifinanziamento, secondo le stime dell’istituto, dovrebbe essere mantenuto all’1% fino alla metà del 2010.
“La BCE appare focalizzata sulla gestione dell’esistente e dalla riunione odierna non ci aspettiamo sostanziali novità”, spiegano invece in una nota da Intesa Sanpaolo. “L’elemento di maggiore interesse – proseguono – potrebbe essere l’eventuale applicazione di uno spread sull’asta a un anno in programma il 30 settembre. Ma probabilmente il Consiglio deciderà di attendere dicembre prima di compiere questo passo, per non avviare speculazioni su possibili rialzi dei tassi o su una rapida rimozione dello stimolo creditizio”.
Proprio quello della cosiddetta exit-strategy potrebbe rappresentare il punto di maggiore interesse per i mercati, dopo i recenti appelli di alcuni esponenti politici europei per un pronto rientro della liquidità in eccesso sul mercato qualora i segnali di ripresa divenissero inequivocabili.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUTOMOTIVE

FCA: Dipartimento di Giustizia ha depositato una causa civile

Confermate le indiscrezioni, il Dipartimento di giustizia statunitense, per conto dell’Agenzia per la Protezione Ambientale (EPA), ha depositato una causa civile in cui accusa Fiat Chrysler di aver utilizzato un software per bypassare i controlli sul…

MACRO

Germania: bid-to-cover stabile nell’asta di Schatz a due anni

L’agenzia tedesca per la gestione del debito ha collocato 3,965 miliardi di Schatz a due anni. Il rendimento medio si è attestato al -0,65 per cento, dal -0,69 dell’asta di fine aprile, mentre il tasso di copertura si è confermato a 1,2 volte.

Grecia: Borsa Atene debole dopo mancato accordo su debito

Borsa di Atene debole dopo il mancato accordo tra i creditori internazionali sulla riduzione del debito greco, con la decisione di posticipare la decisione alla riunione di metà giugno. Sulla piazza finanziaria ellenica prevalgono le vendite: l’indic…