1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Bce: tassi interesse tagliati allo 0,15%, quello di deposito in negativo per la prima volta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
La Banca centrale europea (Bce) è passata all’azione. Il consiglio direttivo dell’Eurotower ha deciso di tagliare i tassi di interesse di 10 punti base al nuovo minimo storico dello 0,15%. Sforbiciata anche sul tasso sui depositi, che è finito in territorio negativo a -0,10% per la prima volta nella storia dell’euro, mentre il tasso marginale è sceso allo 0,40% dal precedente 0,75% (con un taglio più ampio). La mossa era ampiamente attesa dal mercato dopo gli ultimi dati su crescita e inflazione nella zona euro. L’ultima sforbiciata risaliva al novembre dello scorso anno. 
Ora si attende la conferenza stampa del presidente della Bce, Mario Draghi, in diretta da Francoforte alle ore 14.30, dove potranno essere annunciate nuove misure per immettere liquidità nel sistema. “Ulteriori misure di politica monetaria per migliorare il funzionamento del meccanismo di trasmissione della politica monetaria saranno comunicate nella nota stampa che sarà pubblicata alle 15.30”, si legge nella nota diffusa dalla Bce. 
“La Bce è entrata in un territorio inesplorato nella sua ricerca per sostenere l’economia dell’Eurozona – ha commentato a caldo Carsten Brzeski, analista di Ing – Ciò aiuterà a rilanciare l’economia? Probabilmente no, ma almeno ha dimostrato la determinazione della Bce e la sua capacità di agire. Alla conferenza stampa, sapremo se è tutto qui o se dovremo citare il poeta tedesco Wilhelm Busch: this was the initial trick, but the second follows quick (questo era il trucco iniziale, ma il secondo arriva subito)”.
Immediata la reazione dei mercati. Le Borse europee hanno accelerato al rialzo dopo l’azione della Bce. Dopo una mattinata passata intorno alla parità a Francoforte il Dax guadagna lo 0,44%, mentre a Parigi il Cac40 sale dello 0,91%. La migliore è Piazza Affari, dove il Ftse Mib avanza di oltre 1 punto percentuale. Piatta invece Londra, con il Ftse che mostra un +0,19%. La Bank of England ha confermato la sua politica monetaria, lasciando i tassi di interesse fermi allo 0,50% e il piano di acquisto asset a 375 miliardi di sterline, come da attese.
Anche il mercato dei cambi ha reagito alla mossa dell’Eurotower. L’euro ha iniziato a scendere nei confronti del dollaro ai minimi a quattro mesi.